Tabù

La nazionalizzazione delle compagnie Fannie Mae e Freddie Mac negli Stati Uniti ha precedenti solo nel New Deal roosveltiano. Il dato in parola rende l’idea del grave momento attraversato dall’economia finanziaria americana e correlativamente della radicalità delle misure adottate dall’amministrazione Bush per fronteggiare la crisi dei mutui. Un approccio pragmatico quello del presidente che al termine del suo mandato rompe il tabù dell’intervento statale nel processo economico. Evidentemente la Teoria generale dell’Occupazione, dell’Interesse e della moneta non è stata proprio rimossa dalla cultura economica liberale americana se in questa fase, anziché fare affidamento sulla capacità dei mercati di regolamentarsi – come vorrebbero i liberisti tout court – il potere pubblico si fa carico delle deficienze del sistema, si assume l’onere del salvataggio di due società che da sole hanno finanziato l’acquisto della casa al cinquanta per cento dei mutuati in tutto il paese, pompa nelle loro casse centinaia di miliardi di dollari. Intanto le borse europee ringraziano facendo segnare sensibili rialzi in tutto il Vecchio Continente, dove si prepara un piano di investimenti pubblici per rilanciare l’economia ed uscire dalle secche della crisi globale.

Leggi Alfonso Gianni, Il liberismo è in crisi. Ma la sinistra se ne accorge?, su Liberazione dell’11 settembre 2008.

Annunci

3 commenti on “Tabù”

  1. Nicola Scirchio ha detto:

    La Lehman Brothers non è stata aiutata.

  2. Antonio De Rose ha detto:

    Perchè la Lehman Brothers è una banca d’affari. Ci mancherebbe pure. Un conto, caro Nicola, è salvare due agenzie federali che assicurano i mutui di milioni di persone, un conto è salvare una banca che non si reggeva più in piedi.

  3. Nicola Scirchio ha detto:

    In un liberismo sfrenato come quello americano non ci si poteva aspettare l’intervento statale neanche per agenzie federali. A questo punto.. non si sa mai.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...