C’era una volta Leone

Il 30 aprile del 1989 morì uno dei più grandi autori nella storia del cinema, Sergio Leone. In questi giorni ricorre, dunque, il ventesimo anniversario della scomparsa.

Fu talmente grande da stabilire con la sua produzione un limite insuperabile per coloro che si sono cimentati dopo di lui e ancora si cimenteranno in un particolare genere, il western. E non solo. Cineasti di prima grandezza come Kubric, Tarantino, Bertolucci, Argento, Verdone devono moltissimo a Leone.

Dai peplum degli anni Cinquanta, film a sfondo storico e mitologico, attraverso la “trilogia del dollaro” per giungere alla cosiddetta “trilogia del tempo”. Il cinema di Leone è un formidabile esempio di arte verista. Giù La Testa e C’era Una Volta In America denotano, poi, un fortissimo impegno morale, addirittura politico, del regista romano.

Le sue soggettive, il montaggio simbiotico con le memorabili arie di Ennio Morricone, integrano uno stile rivoluzionario, di un’efficacia comunicativa inarrivabile. Tale è la sua opera. Ed io la voglio ricordare. (Grazie a omeroppp, withnail80 e IMBakz.)

Guarda Very Rare Interview with Sergio Leone in 1984, Il cinema di Sergio Leone nelle sue parole, Sergio Donati e “C’era una volta il West”.

Annunci

One Comment on “C’era una volta Leone”

  1. Nicola Scirchio ha detto:

    “Al cuore, Ramon!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...