Cronaca di una morte annunciata (Ovvero: l’allegra quotidianità dei voli della Nostra Compagnia Di Bandiera)

Ore 17.50, partenza prevista per un normale volo di linea Roma-Torino della Nostra Compagnia Di Bandiera. Ore 19.30, partenza prevista per il successivo volo di linea Roma-Torino della Nostra Compagnia Di Bandiera. Ore 21.40, partenza prevista per il successivo volo di linea Roma-Torino della Nostra Compagnia Di Bandiera. Ore 22.30, partenza effettiva di tutti i viaggiatori dei tre voli.

Improbabile spiegazione (quella ufficiale del personale della Nostra Compagnia Di Bandiera):

1. L’aereo che sarebbe dovuto partire alle 17.50 ha subito l’attacco suicida di uno stormo di uccelli;

2. L’aereo che sarebbe dovuto partire alle 19.30 ha avuto imprecisati problemi tecnici. (Secondo il resoconto ufficiale i due eventi catastrofici avrebbero avuto luogo quasi contemporaneamente).

Postille:

1. Tali fantasiose quanto vaghe spiegazioni sono state estorte al personale di terra, dopo le prime due ore di attesa, dagli inferociti viaggiatori che non sono stati informati dall’inizio che sarebbero partiti dopo quattro ore, ma ai quali sono stati comunicati i ritardi di mezz’ora in mezz’ora tra vari, inutili, spostamenti da un’uscita all’altra. Il prevedibile effetto di questo genere di comportamento è stato l’esasperarsi dei toni e l’intervento finale delle forze dell’ordine. In tal senso a nulla è valso il ricco buono cena (per l’acquisto di un panino e di una birra) gentilmente offerto dalla Nostra Compagnia Di Bandiera;

2. Una volta pervenuti sul volo che ha finalmente portato i malcapitati a destinazione si è verificata una strana combinazione: tutti i posti assegnati ai viaggiatori di tre voli diversi si sono ritrovati magicamente integrati alla perfezione. Nessuna sovrapposizione nell’assegnazione della comode poltrone della Nostra Compagnia Di Bandiera. Biglietti staccati in diversi aeroporti di provenienza, per voli diversi, in diversi orari, si sono incastrati a meraviglia nell’unico aereo che è poi effettivamente partito;

3. Durante la lunga attesa, resoconti di simili peripezie aeroportuali si sono succeduti numerosi sulla bocca dei viaggiatori abituali che, con atarassico atteggiamento, fin dall’annuncio del primo ritardo, smaliziati e cinici si sono rassegnati all’ennesima giornata persa senza ragione.

Maligne illazioni
Nasce il sospetto che la Nostra Compagnia Di Bandiera voglia risparmiare eliminando i voli non completamente pieni e accorpando i viaggiatori in quelli successivi adducendo false motivazioni per giustificare ritardi e disguidi per non ammettere apertamente che è in atto una riduzione dei voli… per non ammettere che gli alti vertici imprenditoriali della Nostra Compagnia Di Bandiera non sono in grado di garantire un servizio affidabile agli italiani.
Nasce il sospetto che la presunta efficienza dei privati, foraggiata dal denaro pubblico, celi, dietro problemi tecnici di vario genere, la volontà di mantenere fermo possesso di alcune tratte pur non avendone i mezzi.
Nasce il sospetto che si voglia tenere nascosto agli italiani che la soluzione Cai è una ulteriore dissoluzione della Nostra Compagnia Di Bandiera.

Tristi certezze
Se anche così non fosse, se ha ragione Rocco Sabelli, amministratore delegato della Nostra Compagnia Di Bandiera, a dire che si tratta solo e sempre di problemi di ordine tecnico, i termini della questione si spostano di poco. Quel poco che intercorre tra la disonestà politica e l’incapacità gestionale e imprenditoriale.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...