Invasioni riprende quota

Venerdì 17. Grazie a Solomon Burke, Invasioni ha ripreso quota dopo diverse stagioni di appannamento. Il concerto gratuito de “il Re del Rock’n’Soul” mi ha permesso, ci ha permesso, di fare esperienza dell’arte e della letteratura afroamericane. Una musica commercializzata ma sempre ben salda nella tradizione etno-culturale che esprime oggi, per la prima volta nella storia, il presidente degli Stati Uniti d’America.

Domenica 19. La serata conclusiva
, animata da Caparezza, ha fatto registrare un’affluenza di pubblico con pochi precedenti per Invasioni. A occhio saranno state 15 mila le presenze tra piazza XV Marzo, teatro del concerto, e la villa vecchia.

Questo successo rinverdisce i fasti di un recente passato
nel quale il centro storico di Cosenza era cuore pulsante della vita socio-culturale dell’intera provincia; è soprattutto uno stimolo per le amministrazioni locali che negli ultimi tempi hanno prediletto, patrocinandone le manifestazioni più diverse, l’arte pecoreccia a discapito della musica e delle arti figurative. Perchè “non di solo pane (e formaggio) vive l’uomo”.

Va riconosciuta, dunque, una sensibile inversione di tendenza nell’indirizzo degli assessorati allo Spettacolo (Bozzo), alla Cultura (Dionesalvi) e al Turismo (Vuono) del Comune di Cosenza. Per il futuro promettono ulteriori iniziative. Buon lavoro.

– Solomon Burke, None Of Us Are Free

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...