Per restare nella storia

La visita del Papa in Gran Bretagna è la seconda di un pontefice sull’isola dallo scisma di Enrico VIII, la prima di Stato. Benedetto sedicesimo rilancerà il discorso intorno alla ragionevolezza della fede, baluardo della sua teologia. Ad attenderlo gli onori delle istituzioni e le dure polemiche per non avere rimosso gli “orchi”, i preti pedofili d’Inghilterra e Galles, dall’ordine sacerdotale. Un nodo scorsoio, rispondendo a questa tensione, rischia di strozzare il dialogo tra cattolici e anglicani che ha segnato profondamente il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord con gravi implicazioni di ordine pubblico. Una conciliazione del pensiero cristiano con i principi liberali è già avvenuta su base tanto teologica quanto politica proprio in seno al protestantesimo con il risultato di un’esemplare laicizzazione della società britannica. Il Cattolicesimo invece non s’identifica più con la modernità, piuttosto con l’intransigenza. Ma l’asilo ai preti pedofili ha intaccato questa patina di rigore, perciò urge un recupero di credibilità. La visita di Stato in Gran Bretagna è un’occasione. Vedremo se la gerarchia saprà coglierla per ridare profondità all’azione della Chiesa Universale. Per restare nella partita della Storia.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...