Itinerari al tempo della crisi

Cosenza, martedì 24 gennaio 2012, ore 9.00. Provo a trasformare i disagi legati alla penuria di carburante in opportunità. Riappropriandoci di una città, dei suoi casali, di una dimensione trascurata a discapito della qualità della vita. Andare lenti, come le mitiche littorine, che nell’immaginario futurista rappresentavano il progresso tecnologico, la velocità stessa. Le goffe motrici M4 da Cosenza ancora s’arrampicano per la valle del Crati, passano in quella del Savuto abbracciando la parte meridionale della provincia di Cosenza. Una rete ferroviaria metropolitana che unisce l’area urbana cosentina in effetti c’è già. Per decongestionare il traffico del capoluogo deve essere potenziata. Con investimenti che l’aiutino a vincere la sfida alle auto private. Itinerario. A piedi: via Portapiana, Via Pirro Schettini, Archi di Ciaccio, Licelo Classico Bernardino Telesio, Piazza XV Marzo, Corso Telesio, Piazza dei Valdesi, Ponte Mario Martire, Via Sertorio Quattromani, Piazza Giacomo Matteotti; Ferrovie della Calabria stazione di Cosenza Centro. In treno: Cosenza Casali, Bosco, Pedace, Aprigliano, Piane Crati, Figline-Cellara, Mangone, Piano Lago, Santo Stefano di Rogliano, Rogliano. A piedi: Viale Stazione, Via Bendicenti, Via Regina Elena. E ritorno.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...