Sulla testa del calciatore

Proporsi ad una conferenza stampa quando sei Antonio Cassano, con il dovuto rispetto per il talento calcistico, è come presentarsi armati di scopa ad uno scontro a fuoco. Alla prima domanda sui gay sei sicuro di lasciarci la pelle. È successo al gioiello di Bari vecchia la scorsa settimana. Io stesso ci ho inzuppato il pane su Twitter, parafrasando Vujadin Boskov: “testa di Cassano buona solo per tenere cappello”. Attenzione, però, a non generalizzare; se adeguatamente istruito, l’intelletto del giocatore può dare risultati insperati. Lo stesso tema, dei calciatori omosessuali, svolto da Claudio Marchisio rivela un notevole senso critico: “Il nostro ambiente, in effetti, sull’argomento è un po’ ingessato. Se uno esce dal posto di lavoro per mano al proprio compagno per fortuna non fa più scalpore, all’uscita da un campo di allenamento, invece, la scena non si può immaginare. E non è giusto. Sull’adozione dei figli, invece, istintivamente trovo più indicate le figure tradizionali di un uomo e di una donna. Provo a pensare all’equilibrio necessario ai ragazzi, ma è un tema complicato. Non e’ che si possa sostenere che una coppia eterosessuale sia per forza in grado di dare più amore a un bambino”. Politicamente corretto? Può darsi. Intanto il centrocampista della Juventus non ha bisogno di un Bonucci qualunque che gli tappi la bocca.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...