Giallo mediterraneo, il rovesciamento di Sciascia, il caso di AGB

Alla presentazione del suo ultimo libro, Gli onori di casa (Sellerio, 211 p., 15,00 euro), presso il Circolo dei lettori di Torino Alicia Gimenez-Bartlett ha detto sul giallo mediterraneo che è più profondo e sociale. Il confronto è con la tradizione letteraria anglosassone e da ultimo con il panorama scandinavo, il tema risalente. Vincenzo Consolo, tra i massimi narratori dell’Italia contemporanea, attribuiva al conterraneo Leonardo Sciascia il rovesciamento dello schema tipico del romanzo poliziesco: la consecutio delitto, indagine, soluzione del caso. Alberto Moravia scrisse che Sciascia procedeva con il metodo opposto a quello dei suoi amati illuministi: questi andavano dal mistero alla verità e alla razionalità; Sciascia andava invece dalla verità e dalla razionalità al mistero. Ma non era un pessimista come voleva Moravia. Nei suoi romanzi il giallo è un espediente per la rappresentazione della realtà politica, un viatico per la denuncia. La domanda non è whodunit? L’indagine ricostruisce l’ambiente sociale in cui il delitto matura, sfida la coscienza civile del lettore sul movente storico del crimine. Il colpevole non si trova mai, la verità è svelata da una riflessione critica sul potere deviato. Il profilo dell’ispettore Petra Delicado è quello di una donna liberata, anticonformista, in rotta con la mondanità. Il vice Fermìn Garzon, omaccione vagamente bigotto, non è una semplice spalla, le sue fisime assicurano l’imparzialità della critica nei confronti dello stato e della società spagnoli. Anche quando sembra alleggerire il racconto deviando dall’indagine quello di Alicia Gimenez-Bartlett non è un divertissement. Salvo alcuni stereotipi del genere hard boiled: il cinico investigatore in impermeabile col vizio del fumo e la passione per lo scotch, l’autrice rivendica con ragione la sua diversità dal giallo deduttivo à la Conan Doyle.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...